L'uomo del Sottosuolo

L'UOMO DEL SOTTOSUOLO

Liberamente tratto da "Memorie dal Sottosuolo"

di Fëdor Michajlovič Dostoevskij


Tema dello spettacolo è l’esaltazione della libertà umana che, se non supportata da un senso, si perde nel nonsenso e si fa distruzione. Il protagonista spinto da forze che vorrebbero farlo emergere come super-uomo, è invece trascinato nella meschinità umana. Esacerbando il suo senso di libertà, fa della stessa libertà il suo limite, sprofondando nell’impossibilità di trovare compagnie in grado di poter essere per lui salvifiche.


con

ALESSANDRO TACCONI

DIEGO GOTTI

ELENA B. MANGOLA




regia di

GIOVANNI MOLERI




Tecnica utilizzata

Teatro d'attore



Esigenze tecniche

Tempo allestimento 1 ora

Spazio scenico  8m x 8m

Presa di Corrente 380a e 220a

Potenza 10 Kw.


Durata 60 minuti circa